Virus: una prospettiva diversa

Sono diversi mesi che non scrivo sul Covid e non ho intenzione di ricominciare a farlo, perché ho capito che cercare di analizzare i numeri senza scadere nel tifo è quasi impossibile.

Però quest’ultima cosa voglio scriverla, spinto da tutti coloro che postano le tabelline che confrontano “oggi” con una “qualche data” della prima ondata, secondo me confrontando mele con pere.

Non mischiate le mele con le pere — La Pagina

Qui c’è una delle ultime, presa dal Corriere della Sera:

L'immagine può contenere: il seguente testo "I numeri 21 marzo 14 ottobre 6.557 Contagi 7.332 26.336 Tamponi 25% 152.196 Positivi/ tamponi 4,8% 793 Vittime 43 7,8% Letalità 17.708 0,3% Ricoverati con sintomi 5.470 2.857 Terapie intensive 539 Corriere della Sera"

Si paragona il 14 ottobre al 21 marzo perché i contagi erano più o meno gli stessi, come a dire:

Vedete? Non c’è di che preoccuparsi! È vero che i contagi sono molti, ma allo stesso punto durante la prima ondata i ricoveri e le terapie intensive erano molti di più. Insomma, abbiamo imparato a curarli, si muore molto di meno, evviva !

Se il numero di contagi individuati dipende dal numero di tamponi, è evidente che il valore di 6/7mila contagi non identifica affatto lo stesso punto sulle due curve di accrescimento. Partirei invece dall’unico dato veramente certo, e cioè i ricoveri in terapia intensiva.

I 539 pazienti di oggi andrebbero perciò confrontati con i 567 del 7 marzo, quando i contagi individuati erano solo 1.145, 1/6 di quelli di oggi, spiegabilissimo col fatto che il 7 marzo si fecero 5.703 tamponi contro gli oltre 150.000 del 14 ottobre.

Io temo perciò che non abbiamo affatto fatto questi enormi progressi nell’evitare la terapia intensiva e che se la curva seguirà l’andamento della prima ondata senza venir corretta da interventi restrittivi azzardo che entro 14 giorni toccheremo il nuovo picco di contagi con circa 30.000 positivi al giorno mentre le terapie intensive si satureranno nuovamente intorno al 12 novembre.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s